-->

martedì 13 settembre 2016

I miei conti con Keynes (Lettera aperta al MR)

di Fabio Massimo Nicosia

A proposito di Keynes, devo dire che ho faticato a metabolizzarlo, dato che, data la mia estrazione liberista, sia pure di "sinistra", per me Keynes era quello delle opere pubbliche inutili e basta.

lunedì 12 settembre 2016

Che cosa non va nello "Stato di diritto"

 di Fabio Massimo Nicosia

Tra molti radicali vige il culto del mito, per dirla con Cassirer, dello “Stato di diritto”. Tante volte si ha l’impressione che essi amino l’espressione, dato che la utilizzano di continuo, e di continuo, e di continuo, senza mai spiegare in che cosa consisterebbe mai detto “Stato di diritto”.

I diritti umani come capitale umano

di Fabio Massimo Nicosia

La materia dei diritti umani si presta spesso a discussioni di carattere mistificante, stante quella che pare la loro debolezza intrinseca, dovuta alla vaghezza della formulazione di norme di principio così alto in grado nella scala della gerarchia delle fonti.

La protezione dei diritti umani viene spesso invocata, del resto, a giustificazione di aggressioni militari, il che evidenzia il loro ingresso non di rado pretestuoso nel dibattito politico tra le diverse culture del multiculturalismo che ci troviamo ad affrontare.

sabato 23 luglio 2016

Una contabilizzazione ci salverà

di Fabio Massimo Nicosia


Più si approfondiscono le questioni, meglio emerge la rilevanza della vicenda  contabile nell’approccio ai problemi; la scienza della contabilità va considerata una branca della scienza giuridica, dato che propone regole, volte all’individuazione e all’espressione del valore dei beni, indipendentemente dal loro affidamento diretto e immediato agli scambi di mercato.

venerdì 22 luglio 2016

La realizzazione pubblica delle grandi infrastrutture in regime di virtualità monetaria

di Fabio Massimo Nicosia

Nell’attuale contesto europeo, le più importanti scelte, relative alla realizzazione di infrastrutture pubbliche, sono affidate alle scelte finanziarie discrezionali degli organi di governo europeo e della Banca centrale europea.

lunedì 6 giugno 2016

La minaccia neo-anarcocapitalista e la risposta demaniale


di Fabio Massimo Nicosia

La vicenda del referendum “trivelle” ha introdotto un paradigma nuovo nella discussione; dopo una fase in cui il concetto di “beni comuni” aveva goduto di una sua popolarità, la reazione non si è fatta attendere, e i neo-anarcocapitalisti di comodo hanno subito fornito la teorizzazione necessaria alla bisogna: il mare, il demanio, la natura, non è res communis, ma res nullius, e quindi è “giusto” che qualcuno se ne appropri senza pagare dazio.

giovedì 26 maggio 2016

E Renzi o non Renzi, noi arriveremo a Gorgia.

di Fabio Massimo Nicosia

Mentre noi lombardi vediamo in Salvini il bullo da bar che ha fatto carriera e che parla di politica dando del tu ai politici, i toscani vedono in Renzi il bullo toscano, di cui però non sappiamo nulla, e quindi passiamo a parlar d’altro.

Appunto.